Idratazione

I migliori consigli per l’idratazione

Il giorno dell’idratazione nazionale (23 giugno 2018) è alle urne, quindi abbiamo pensato di darvi un promemoria del motivo per cui è importante mantenersi idratati.

L’importanza dell’idratazione dovrebbe essere ovvia, ma molte persone dimenticano di bere per mantenere il loro corpo funzionante al livello superiore. Hydratem8 sono felici di aiutarvi con questi suggerimenti chiave per rimanere idratati, e per evitare di esaurire il vapore sia di giorno che di notte.

Il corpo umano è costituito da circa 65-70% di acqua, quindi durante una giornata normale, questo livello dell’acqua può essere esaurito sia leggermente o agli estremi, a seconda del livello di attività. È fondamentale ricordare che non è solo il telaio fisico, ma anche il cervello che ha bisogno di idratazione, preferibilmente sotto forma di acqua semplice. Anche se il tempo non sembra essere caldo, o non ti senti caldo, hai ancora bisogno di bere.

Sorseggiare regolarmente è meglio

Sorseggiare acqua a intervalli regolari durante il giorno dovrebbe mantenerti idratato, piuttosto che bere grandi quantità in una sola volta. Tieni una bottiglia d’acqua sulla scrivania, sul tavolo della cucina o al tuo fianco nel soggiorno per assicurarti di avere una fornitura costante.

Se si partecipa a un rigoroso esercizio fisico o si lavora in un’atmosfera estremamente calda, l’assunzione di acqua è probabilmente più essenziale, quindi ricaricare regolarmente. Tenere la bottiglia chiusa come promemoria!

Mangiare cibi idratanti

Circa il 20% della vostra idratazione quotidiana dovrebbe comprendere gli alimenti che sono costituiti principalmente da acqua, come anguria, frutta morbida, verdure a foglia verde (come lattuga e cetriolo). Una gustosa insalata o un po ‘di frutta all’ora di pranzo sono molto più idratanti di un hamburger e patatine!

Hai sete, o è davvero fame?

La fame può essere scambiata per sete, quindi prima di mangiare prova acqua potabile – questo spesso allevia i morsi della fame e dimostra che hai, infatti, bisogno di idratare. Non solo, mantiene il tuo conto alla rovescia giornaliero delle calorie quando ti impedisci di raggiungere quel biscotto zuccherato o un pacchetto di patatine di cui pensi di aver bisogno!

Bere succo di frutta

Va bene bere succo di frutta come ausilio all’idratazione, ma tenerlo fino a 150ml in un giorno, e preferibilmente succo non zuccherato. Un succo naturale contribuirà anche al tuo cinque al giorno senza inutili contenuti zuccherini. Prova anche a mescolare la frutta in acqua semplice per dargli più sapore, o fare alcuni schiocchi di ghiaccio o lollies per la famiglia.

Bere Alcol

Se sei fuori a una festa o bevi con gli amici, fai attenzione alla tua assunzione di alcol. L’alcol è un diuretico (fa andare al loo MOLTO più spesso) e può quindi causare disidratazione, molto rapidamente. Alternare ogni bevanda alcolica con la stessa quantità di acqua per evitare l’essiccazione.

Esercizio

L’esercizio fisico fa bene, ma è necessario assicurarsi di ricaricare regolarmente con acqua. La quantità di acqua di cui hai bisogno dipende dal livello di attività, dalle condizioni climatiche e dall’intensità dell’esercizio. Se ti alleni per un’ora o più senza idratazione, potresti essere in pericolo di svenimento o di ottenere vertigini estremamente vertigini e disorientati. Se sei qualcuno che suda copiosamente, devi anche ricordarti di idratarti il più possibile, senza gonfiarti.

‘Pee to See’

Questo potrebbe non piacere ad alcuni, ma un buon modo per dire se stai diventando disidratato, e a quale livello, è il colore della tua urina. L’urina deve essere sempre di un colore paglierino pallido: più diventa scuro, più sei disidratato. Controllare l’urina per evitare che ciò accada prima di rendersene conto.

‘Il test di pizzicamento’

Non una conferma del 100% della disidratazione, ma un test di pizzico sul dorso della mano, sullo stomaco o sotto la clavicola può anche essere significativo nel rilevare la disidratazione. Se pizzichi la pelle in uno di questi luoghi, puoi riconoscere il “turgor della pelle”. È necessario vedere quanto tempo ci vuole per la pelle per tornare alla normalità – se è lento nel farlo, si rischia di essere disidratato.

La disidratazione causa molti sintomi “nasty” come svenimento, vertigini, disorientamento, cervello nebbioso, dolori muscolari e articolazioni – anche un battito cardiaco rapido. Quindi fai attenzione a uno di questi sintomi. Continua a sorseggiare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *