Idratazione

Acqua – la prima cura postumi di una sbornia?

Tutti amano una buona notte fuori, ma nessuno gode gli effetti collaterali di festa al mattino. L’acqua può aiutare a prevenire – o addirittura curare – una sbornia? Molti di noi hanno avuto che ‘mai più’ eco nel nostro cervello, quindi come si può preparare per l’eccessiva indulgenza di alcol?

Chiunque abbia mai goduto di qualche drink in una notte fuori sarà stato consigliato di bere un grande bicchiere d’acqua prima di andare a letto. Questo è innegabilmente un suggerimento valido, e uno che può aiutare a prevenire l’insorgenza sgradita di una sbornia quando si sveglia. Infatti, il consumo di acqua è secondo solo all’astinenza come un modo efficace per mantenere la testa chiara la mattina dopo la sera prima.

Ci sono una serie di fattori diversi che si nutrono in una sbornia, ma forse il più importante è la presenza di etanolo nelle bevande alcoliche. L’etanolo è tossico per gli esseri umani e agisce come un diuretico, il che significa che viene rifiutato dal corpo e sarà rapidamente passato come urina. Naturalmente questi continui viaggi in bagno ci lasceranno disidratati, come non avremmo mai di solito passare l’acqua altrettanto frequentemente. Bere acqua dal rubinetto, o sotto forma di acqua soda se si preferisce, sostituirà questi fluidi persi e prevenire un mal di testa cronico di prendere piede.

Naturalmente, un bicchiere d’acqua solitario può fare così tanto solo dopo una notte piena di bere pesante. Una tecnica altamente consigliabile per tenere a bada una sbornia è quella di abbinare ogni bevanda che si consuma con un bicchiere d’acqua durante la sera, contrastando l’impatto dell’alcol.

Basta essere ragionevoli con questo approccio; è meglio alternare colpi d’acqua con l’alcol, invece di bere una pinta di liquidi limpidi insieme a una lager o spirito di scelta. Raddoppiare l’assunzione di liquidi porterà solo a urinare ancora di più e, oltre a non riuscire a proteggere il fegato dai danni causati dall’alcol, si farà ulteriore pressione sui reni.

Diminuire gli effetti dell’alcol prima di andare a letto è fondamentale per qualsiasi situazione di recupero. Se avete i ‘munchies’ dopo una notte di bere, hanno un po ‘di frutta o qualcosa come sedano, carota o bastoncini di cetriolo,. pronto preparato in frigo. C’è un’alta percentuale di acqua in insalata e frutta, e sarà molto meglio che afferrare alcune patatine o pane. Andando a letto, avere una grande scorta di acqua accanto a voi. Contrariamente all’opinione, l’alcol non ti rende soporifero, lontano da esso, e la probabilità è che ti sveglierai più volte durante la notte, ansimando per l’acqua. Labbra secche, bocca e una lingua simile alla carta vetrata sono tutti dopo gli effetti della disidratazione.

Che ne dici di quando sorge il sole, tuttavia – l’acqua può curare una notte di eccesso? La risposta breve è no. Bere molta acqua se si soffre di una sbornia è consigliabile però, come i liquidi più chiari che si consumano, più si reidrata – e potrai anche lavare fuori qualsiasi zucchero eccessivo, che è un altro effetto collaterale comune di bere alcol. Non sposterà i sintomi fisici, ma i tuoi organi interni saranno grati per l’aiuto.

L’unico modo per garantire che non ti sveglierai con una sbornia è quello di moderare l’assunzione di alcol. L’acqua può, tuttavia, rendere tale situazione considerevolmente più gestibile e ridurre notevolmente il rischio di sofferenza al mattino. La prossima volta che siete incoraggiati a bere in modo sensato, ricordate il ruolo che l’acqua può svolgere in un tale suggerimento.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *